DEA ITALICA

L'arte italica del protostorico ha sempre suscitato in me un grande interesse. Ad affascinarmi è in particolare la vivacità artistica di questi popoli, autori di opere molto spontanee e poco formalizzate.

E' proprio questa espressività 'incolta', immediata, primordiale e genuina che mi ha avvicinato alla loro cultura misteriosa, di cui mi sento in un certo qual modo discendente.

Il filo che ci lega è la produzione artigianale, semplice ed essenziale, e la comune capacità di dare forme e significati alle opere, imprigionate nelle pietre del posto.

Il fare artistico rappresentava, presso i Latini, lo strumento di mediazione e intercessione con le divinità.

“Menevra” (dalla radice men, mente), era la dea inventrice delle arti e dei mestieri; il suo culto costituiva una pratica religiosa pacifica e di carattere sociale.

dea italica

2008 - pietra

dea italica

2008 - pietra

2008_dea italica,carb.18x28

dea italica

2015 - pietra

dea italica

2008 - pietra

dea italica

2008 - pietra

dea italica

2008 - pietra

dea italica, studio

2008 - carboncino, 20x29 cm

dea italica

2008 - pietra

dea italica

2008 - pietra

dea italica

2008 - bronzo

dea italica

2008 - carboncino, 17x27 cm

© 2018 by Peppino Quinto. Proudly created with Wix.com