Alla donna (alle vittime di violenza durante la seconda guerra mondiale)

Alla donna (alle vittime di violenza durante la seconda guerra mondiale)

2015 - granito, Piazza del Comune, Lenola (Lt). Una testa senza corpo, per annullare la materialità corporea ed evidenziare l'essenza della bellezza femminile: il volto, scrigno dell'anima. Spicca come monito una profonda cicatrice, segno delle violazioni subite.

A Giuseppe Giuliano

A Giuseppe Giuliano

Palazzo 'M', Latina - 1972, pietra, 315 cm. L'opera racconta la tragica morte di uno scolaro della città. Il suo giovane corpo è in volo, le braccia protese a fendere l'aria, nel trapasso dalla vita terrena. Le fasce muscolari sono essenziali e in tensione; la materia è pronta a scomporsi.

Scalinata della Pace

Scalinata della Pace

1987 - Lenola (Lt) La scalinata che ho progettato collega il borgo medievale al santuario della Madonna del Colle. Salendo, sulla destra c'è un muro, lungo il quale si srotola, come fosse una pellicola fotografica, una serie di mosaici dedicati al tema della pace.

Particolare della scalinata - Mosaico sulla pace

Particolare della scalinata - Mosaico sulla pace

1987 - Leopold Tula, Senegal, cm 100x100. L'artista senegalese ha realizzato uno degli ottantré mosaici presenti su ciascun gradino della scalinata. Donate da artisti di tutto il mondo, le opere musive sono formate da tessere di pietre policrome poi assemblate dal famoso mosaicista francese Bruno Ammann; ciascuna immagine costituisce un fotogramma, la voce di un popolo, di un continente che auspica la pace.

Scalinata della Pace

Scalinata della Pace

Il labirinto. Prima dell'inizio della scalinata, è posto un labirinto, simbolo dell'ignoto.

Monumento alla madonna del Colle

Monumento alla madonna del Colle

2003 - Particolare del trancio di vite, rilievo.

Scalinata della Pace

Scalinata della Pace

Il primo tratto viario, stretto e pianeggiante, termina nello slargo del rione colle. Qui sulla pavimentazione sono rappresentati, a mosaico, i giochi della fanciullezza e dell'adolescenza.

Amanti

Amanti

2002 - rilievo su pietra, arco del Vernone, Monte San Biagio (Lt)

Alle vittime del terrorismo

Alle vittime del terrorismo

Borgo Faiti, Latina, 3 m di diametro. Un cerchio ben levigato, a rappresentare la perfezione delle regole del sistema giuridico, all'interno del quale si muovono figure umane appena accennate con tocchi di scalpello. Sono intente nelle loro attività lavorative o colte in momenti di gioia, affiancate da rappresentanti delle forze dell'ordine che ne tutelano la sicurezza.

Scalinata della Pace

Scalinata della Pace

Particolari della pavimentazione

Piazzale del santuario della Madonna del Colle

Piazzale del santuario della Madonna del Colle

Il piazzale del santuario da una parte è decorato con forme geometriche che si generano dal pozzo (acqua=fonte di vita) e si estendono sul territorio per settori progressivi; dall'altra con linee ad andamento sinuoso, dalla forma libera, a simboleggiare il suono delle campane che, scivolando giù dal campanile, si trasforma e si propaga nello spazio in fasce fluide e cromatiche.

Monumento alle vittime del terrorismo

Monumento alle vittime del terrorismo

Particolare

Lo scrigno della memoria

Lo scrigno della memoria

1995 - Cisterna di Latina (Lt), granito e pietre colorate, cm 130x130. Nel 1944 le truppe alleate sbarcarono sul litorale di Anzio per liberare Roma dall'assedio tedesco. I tedeschi, posizionati a Cisterna, opposero una dura resistenza, determinando un grande numero di vittime militari e civili. A cinquant'anni di distanza dai fatti, l'opera rappresenta uno scrigno di forma cubica, posto su un vertice in equilibrio sottile. In esso è conservata la memoria del passato.

Monumento alla Madonna del Colle

Monumento alla Madonna del Colle

2005 - Lenola (Lt)

Fontana

Fontana

2003 - Monte San biagio (Lt)

Monumento alla Madonna del Colle

Monumento alla Madonna del Colle

2005 - La genesi della comunità di Lenola

Monumento alla Madonna del Colle

Monumento alla Madonna del Colle

2005 - Conversazione in piazza, particolare

Parco Mondragon

Parco Mondragon

2003-2015 - Lenola (Lt). La fontana-cascata è la perla del parco. Con questo nuovo assetto il luogo ha assunto il ruolo di fulcro culturale per la comunità locale e di richiamo per i turisti.

Parco Mondragon

Parco Mondragon

2016 - Lenola (Lt) percorso letterario all'interno del parco.

Parco Mondragon

Parco Mondragon

Teatro. E' formato da tredici gradoni rivestiti in pietra, che garantiscono circa 800 posti a sedere.

Parco Mondragon

Parco Mondragon

Teatro. Il muro di fondo scena presenta un mosaico a macchie cromatiche con tema astratto, con colori che schiariscono dal basso verso l'alto, alludendo alla leggerezza di spirito di chi si gode lo spettacolo.

Aggiornamento alle leggi

Aggiornamento alle leggi

1989 - altorilievo in pietra su mosaico, cm 300x300 Lenola, Centro Studi Ingrao

Arco della Pace

Arco della Pace

1989 - Itri (Lt) Su piazzetta Pertini si affaccia la sede municipale e la biblioteca. Queste istituzioni mi hanno ispirato per l’arredo dello spazio adiacente. Gli elementi principali della composizione sono un arco e una fontana, fulcro della vita sociale.

Monumento ai caduti civili

Monumento ai caduti civili

1995 - Lenola (Lt), travertino. Il territorio lenolese si trovò inserito all'interno della linea "Gustav", allestita dai tedeschi per contrastare l'avanzata delle truppe alleate verso il nord Italia. Al termine del conflitto e dei bombardamenti, a Lenola si contarono numerose vittime civili e la distruzione del patrimonio abitativo. Il monumento funge da sarcofago, in cui custodire gelosamente la memoria di tante persone innocenti.

Arco della Pace

Arco della Pace

Particolare, fontana con rana. A terra ho realizzato un solco circolare, all’interno del quale ho posto, per una sola metà, una fontana il cui getto, proveniente dalla bocca di due rane, ravviva l’ambiente; sull'altra metà del diametro si erge l’arco, luogo di passaggio per la collettività.