EVOLUZIONE DEL SEGNO

L'uso del segno è una delle più antiche attività praticate dall’uomo per soddisfare le proprie esigenze materiali e spirituali; attraverso esso, s’inoltra nelle profondità più nascoste del suo inconscio. L’atto che compie nel segnare e scalfire una superficie diventa un gesto coraggioso, un'autentica violazione di domicilio della materia. Superata la prima esitazione,  egli utilizza il segno con scioltezza e rende concreta l’idea che porta dentro di sé; affidata al segno, questa prende corpo in forma grafica, che, usata sapientemente, suscita nel soggetto destinatario un’armonia incantevole. Ogni branca del sapere fa uso del segno per trasformare l’idea in un fatto concreto, attraverso il linguaggio espressivo della forma. Diversa situazione si ha con la musica, dove l’armonia del suono nasce e sussiste già in forma mentale ed è poi trasferita sullo spartito in forma grafica, con l'utilizzo di segni convenzionali universali.

Segni in equilibrio

Segni in equilibrio

2017 - marmo, 36 cm

L'evoluzione del segno

L'evoluzione del segno

2011 - disegno preparatorio

Il filo di Arianna

Il filo di Arianna

2017 - china su marmo, 107x16 cm

La torre di babele

La torre di babele

1999 - pietra, 43 cm

Scrittura

Scrittura

2006 - basalto

L'evoluzione del segno

L'evoluzione del segno

2011 - marmo

Cybernetic letter

Cybernetic letter

2002 - pietra, coll priv., Ryadh

Taglio verticale

Taglio verticale

2011 - marmo

Studio sul segno

Studio sul segno

disegno preparatorio

L'evoluzione del segno

L'evoluzione del segno

Part.